Impianto singolo

AD OGGI E’ POSSIBILE METTERE GLI IMPIANTI DENTALI A TUTTI.


 

L’impianto dentale è una vite in lega di titanio che sostituisce la radice naturale del dente mancante.

Viene innestato, con un intervento in anestesia locale, nella mandibola o nel mascellare superiore.

L’impianto si “incorpora” con l’osso in cui viene innestato (osteo-integrazione) assicurando un supporto stabile a quanto viene su di esso “caricato”: un singolo dente (corona), un ponte con più denti o un’intera arcata. Lo scopo è quello di ripristinare l’aspetto funzionale ed estetico di un dente naturale, ridonando il comfort e la sicurezza perdute.

Gli impianti dentali, a differenza delle altre soluzioni, possono essere inseriti senza influire sugli altri denti sani e offrono una soluzione a lungo termine.

 

Per ottenere un successo è necessaria la presenza di un determinato quantitativo e volume osseo. Infatti, uno dei fattori che determinano la riuscita dell’intervento impiantare, è l’osteointegrazione.

Esistono particolari procedure di chirurgia implantare e rigenerazione ossea, da applicare quando i livelli ossei sono insufficienti in modo tale da ottenere un quadro pronto all’inserzione dell’impianto.

Nella sezione “chirurgia mirata all’implantologia”  troverete le tecniche eseguite presso il nostro poliambulatorio.

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmailby feather